Seleziona una pagina

Twitch è la piattaforma di streaming che permette alle persone di mandare in diretta il loro videogioco preferito e a un pubblico di seguire le vicende. Questo servizio è stato acquistato nel 2014 da Amazon ed è sempre in crescita. Soprattutto durante il lockdown, i dati dei seguaci delle live sono aumentati e Twitch si è diffuso a macchia d’olio.

GRAFICA: BENJAMIN: TWITCH E VIDEOGIOCHI

Gli spettatori possono commentare e interagire con lo streamer preferito, donare soldi e abbonarsi per dimostrare la propria fedeltà. Può capitare che da spettatore si voglia diventare creatore di contenuti su Twitch. Giocare ai videogiochi e guadagnarci sopra può essere molto invitante. Scopriamo i dettagli di quello che sarà il lavoro del futuro per la generazione Z. 

Twitch ha cambiato il modo di usufruire dello spettacolo e dell’intrattenimento: a differenza della televisione, si può interagire attivamente. Non è un tipo di intrattenimento passivo e permette, anche, di ottenere dettagli chiari sul tipo di pubblico. Questo fa gola alle aziende che puntano agli streamer seguiti da una vasta platea per promuovere i propri prodotti. Così, vengono realizzati promozioni e sponsorizzazioni tra imprese e creatori di contenuti. E i guadagni sono da capogiro. Inoltre, la piattaforma di Amazon permette di monetizzare attraverso le donazioni spontanee degli utenti e gli abbonamenti al canale, che regalano piccoli vantaggi all’utente e ingenti guadagni allo streamer. 

Non solo videogiochi, Twitch permette di streammare qualsiasi cosa o di semplicemente fare quattro chiacchiere interagendo con i propri utenti. Questo ha permesso a professionisti di diversi settori di spostarsi sulla nuova piattaforma per monetizzare. In aggiunta, le aziende più disparate: dalla moda al musica, fino a quella degli scacchi, promuovono attraverso Twitch con un nuovo modo di fare advertising. 

Quello dello streamer è uno dei lavori del futuro più ambiti. Ma non è così semplice: per attrarre un vasto pubblico bisogna sapere intrattenere e comunicare, oltre a essere appassionati ed esperti di un argomento (come quello del gaming o di un videogioco in particolare). Per poter monetizzare, oltre alle donazioni, è opportuno saper attrarre le aziende che devono contare sui vostri contenuti per promuoversi. E sappiamo tutti che la soglia d’attenzione del pubblico moderno è bassa.